Come pulire bene i denti

Un articolo che vi spiega come pulire bene i denti. Una pratica importantissima perché vi aiuta a prevenire problemi come le carie, la gengivite, la parodontite e l’alitosi. Ecco alcuni suggerimenti utili e non dimenticatevi di contattare il vostro dentista di fiducia per maggiori informazioni a riguardo (come www.dentista-sestosangiovanni.it)!

Per pulire bene i denti avete bisogno degli strumenti di base che sono dentifricio, colluttorio, filo interdentale, spazzolino. Dovete poi imparare a usarli bene e con la giusta frequenza.

Usare bene lo spazzolino permette di prevenire carie e vari disturb gengivali, aiuta a mantenere l’alito fresco e i denti bianchi. Un buon spazzolino da denti deve avere le giuste dimensioni rispetto alla propria bocca. Le setole devono essere di nylon e avere una durezza media. Questo significa che lo spazzolino non deve essere ne troppo rigido ne troppo morbido. Il rischio sennò è da una parte di aggredire troppo i denti, dall’altra di non pulirli bene. Lo spazzolino poi deve essere cambiato al massimo ogni tre mesi o comunque quando le setole sono piegate o evidentemente usurate.

L’uso corretto dello spazzolino può esservi spiegato bene dal dentista, a grandi linee ricordatevi che:

  • Dovete usarlo dall’alto verso il basso per l’arcata superiore e dal basso verso l’alto per l’arcata inferiore. Dovete pulire bene anche i denti in fondo e spazzolare anche la parte interna dei denti. Per forza di cosa è più difficile da raggiungere ed ecco che il filo interdentale entra in gioco.
  • Lo spazzolino serve anche a pulire la lingua, spesso è presente dietro lo spazzolino oppure potete comprare un attrezzo apposta, il netti lingua.
  • Il filo interdentale deve essere passato tra dente e dente con un movimento a lima, senza “cadere” sulla papilla dentale. All’inizio richiede tanto tempo se non siete abituati a usarlo ma un po’ alla volta la cosa migliorea perché vi allenate e imparate quindi a usarlo.
  • Scegliete bene il dentifricio. La pasta al fluoro per esempio riduce l’incidenza delle carie. Quelli con il triclosan e il copolimero invece riducono la placca gengivale.